Immobili sottoposti a vincolo paesaggistico - Interventi di manutenzione straordinaria - D. III, 3 marzo ud. Del 23 gennaio RV Sentenza n. Le massime riportate in questa pagina, pronunciate durante l'annotrattano delle autorizzazioni e i nulla osta necessari per costruire nelle zone protette da vincoli ambientali. Medina c. Comune di Peschici n. Statoe altri n.

Puglia, Bari, 21 dicembren. VI - 7 agoston. Gli interventi per la realizzazione di opere e costruzioni in aree protette necessitano di tre distinti provvedimenti: la concessione edilizia ora sostituita dal permesso di costruirel'autorizzazione paesaggistica ed il nulla osta dell'Ente Parco.

Postiglione A - Est. Lombardi AM - Imp. Pasca ed altri - PM. Meloni V. Edilizia - Costruzione edilizia - Manufatto avente carattere precario - Requisiti - Individuazione - L. In materia edilizia al fine di ritenere sottratta al preventivo rilascio della concessione edilizia ora permesso di costruire con l'entrata in vigore del D. Toriello F. Fiale A. Nagni - PM.

Consiglio di Stato, sez. V, 29 maggio 2006, n. 3270

Aizzo G. VI, 31 ottobre n. Stato, Sez. VI, n. Consiglio di Stato, Sezione VI, Autorizzazione paesaggistica - Rilascio - Effetti. In materia ambientale l'autorizzazione paesaggistica deve essere rilasciata prima e non dopo l'esecuzione dei lavori.

Cassazione penale sez. III, 20 ottobren. Tribunale di Roma Sezione distaccata di Ostia Sentenza del Vincolo paesaggistico - Interventi di manutenzione straordinaria - Nulla osta - Casi si esonero - Limiti. Anche i provvedimenti amministrativi c. IV, 21 dicembren. VI, 10 agoston. Torna all' indice delle sentenze. Altre pagine inerenti nel sito:. Per la realizzazione di interventi, opere e costruzioni in aree protette parchi nazionali, regionali e riserve naturali occorrono tre distinti autonomi provvedimenti: la concessione edilizia, l'autorizzazione paesaggistica e, ove previsto, il nulla osta dell'Ente parco.

Questi ultimi due atti amministrativi possono essere attribuiti da legge regionale anche ad un organo unico, ma chiamato a compiere una duplice valutazione, mantenendo la loro autonomia ad ogni effetto, ivi compreso quello sanzionatorio. Vitalone C - Est.Tra le modifiche evidenziate nei pareri vanno segnalate: — ulteriori limiti per gli affidamenti sotto 1 milione di euro; — no massimo ribasso per gli affidamenti sopra i TAR Roma, In termini, Consiglio di Stato, Ad.

V, I servizi sono attivabili su richiesta e modulabili sulla base di specifiche esigenze e richieste. Per ulteriori informazioni si invita a visitare le pagine dedicate del sito oppure a contattare info sentenzeappalti.

Consiglio di Stato, sez. III, Pubblicato il parere del Consiglio di Stato n. Questioni specifiche maggiormente rilevanti. Ambito di applicazione del codice art. Contratti esclusi e affidamenti sotto soglia artt. Si auspica una prudenza del codice, quanto meno iniziale, nel tasso di semplificazione delle procedure degli affidamenti sotto soglia.

Centralizzazione della committenza e qualificazione delle stazioni appaltanti artt. Le nuove direttive comunitarie offrono un ampio ventaglio di modelli di centralizzazione, anche attraverso centrali di committenza transfrontaliere.

Sono state operate scelte innovative in una prospettiva di efficienza, semplificazione, maggiore efficacia dei controlli. Tali livelli di efficienza possono raggiungersi solo in capo a amministrazioni di adeguate dimensioni, con un corpo di dipendenti specificamente dedicato, formato e costantemente aggiornato.

Sotto tale profilo il principio di delega che esige misure di tutela delle PMI nei confronti della grande committenza va soddisfatto ponendo nel codice chiari confini ai poteri demandati agli atti attuativi di Consip e altre centrali di committenza. Potrebbe inoltre essere opportuno non rinunciare a alcuni criteri moralizzatori di maggior rigore della disciplina italiana, contenuti nel pre vigente art. Sul sistema di qualificazione degli operatori economici dovranno rispettarsi i tempi ipotizzati per una revisione straordinaria e una successiva riflessione sul mantenimento o modifica del modello SOA.

Tali principi esigono puntuale e celere adozione delle discipline attuative, in particolare in tema di livelli della progettazione e requisiti dei progettisti.

Dibattito pubblico e partecipazione dei portatori di interessi art. Una disciplina puntuale, effettiva, efficace, che assicuri al contempo partecipazione senza un eccesso di polverizzazione della stessa, costituisce un impegno difficile ma anche una sfida non rinviabile. Appalti della protezione civile art. Si chiede particolare riflessione nel recepimento dei criteri di delega relativi agli appalti della protezione civile.

Il codice a sua volta li disciplina negli artt. Appalti nei settori speciali artt. Il pre vigente codice appalti ha optato per un recepimento unitario delle dure direttive delnn.Ruoppolo, Est. Maruotti - S. Onda Radio Avv. Comune di Serramazzoni Avv.

Consiglio di Stato, Sezione V del 14 febbraio 2003, sentenza n. 802

Nuova Radio Emilia Avv. II, 22 dicembren.

Cervinara. Dimitri Monetti: Pronto ricorso Consiglio di Stato, superata anche prova resistenza.

Il responsabile del servizio tecnico urbanistico del Comune di Serramazzoni:. Onda Radio la sospensione dei lavori di ricostruzione di un tralcio di sostegno di antenne radio televisione, sito nella frazione Montagnana. Col ricorso n.

Onda Radio ha impugnato tali provvedimenti, di cui ha chiesto l'annullamento per violazione di legge ed eccesso di potere. Nuova Radio Emilia. Con la sentenza n. Con l'appello in esame, la S. Si sono costituiti i giudizio il Comune di Serramazzoni e i signor Valeriano Poggioli, che hanno chiesto il rigetto del gravame. Nuova Radio Emilia, che ha aderito alle conclusioni dell'appellante. Le parti hanno depositato le memorie indicate in epigrafe. Va premesso che, per la costruzione di una antenna o di un traliccio stabilmente ancorato al suolo, occorre il previo rilascio della concessione edilizia.

V, 14 dicembren. V, 23 gennaion. V, 21 ottobren. V, 1 marzon. V, 23 gennaio ; Sez. II, 2 maggion. II, 11 ottobren. V, 15 luglion. V, 6 aprilen. V, 23 marzon. V, 3 luglion. V, 26 marzon. Anche tali censure sono infondate. Rileva pertanto la prima parte dell'art 7, comma 1, della legge n. Col terzo e col quinto motivo, l'appellante ha dedotto che:. I provvedimenti impugnati in primo grado sono stati emessi nell'esercizio dei poteri repressivi degli abusi edilizi, come si evince dalla loro lettura, dalle ragioni poste a loro fondamento e dall'espresso richiamo all'art.

Sussistono giusti motivi per compensare tra la parti le spese e gli onorari del secondo grado di giudizio. Il Consiglio di stato in sede giurisdizionale Sezione Sesta respinge l'appello n. Compensa tra le parti le spese e gli onorari del secondo grado del giudizio. Depositata il 5 ottobre Per la costruzione di una antenna o di un traliccio stabilmente ancorato al suolo, occorre il previo rilascio della concessione edilizia.

Consiglio di Stato, Sez.V, 29 maggion. Toselli n. Con ordinanza n. Brevi cenni di fatto occorrono per la migliore intelligenza della causa. I ricorrenti acquistavano il 17 maggio un villino unifamiliare, dotato sul lato posteriore di veranda coperta al piano terreno e di resede con un locale destinato a magazzino. Della presenza sia della veranda in muratura e coperta, sia del magazzino, si prende atto nel verbale di un sopralluogo eseguito il 30 novembre dai vigili urbani del Comune appellato a fini fiscali.

Il verbale, sebbene inoltrato anche al reparto urbanistica — direzione edilizia privata del Comune, non dava luogo a provvedimenti sanzionatori edilizi. A seguito di questo diniego gli interessati chiedevano, con istanza presentata il 31 gennaio prot. Gli appellanti si dolgono di tale pronuncia, rilevando che il provvedimento n. Il motivo di censura deve riconoscersi fondato. Stato, V, 25 giugno n. Stato, V, 19 marzo n.

Stato sez. IV, 3 febbraio n. Spese e competenze del presente grado di giudizio seguono, come di regola, la soccombenza. Cessazione materia del contendere e liquidazione delle spese di lite.

Doppio pignoramento da parte del proprio creditore e da parte dei creditori del creditore. Gianluca Lanciano. Maggiori informazioni in materia privacy e cookie policy.

I cookie strettamente necessari devono essere sempre attivati per poter salvare le tue preferenze per le impostazioni dei cookie. Tali cookies non memorizzano in alcun modo dati personali degli utenti e sono esclusivamente finalizzati a consentire il funzionamento del sito.Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso. Welcome, Guest. Please login or register. Forum del Portale Omniavis. Informazioni sul profilo Sommario Visualizza statistiche Visualizza post Post Topics Attachments.

Visualizza post. Pagine: [ 1 ] 2 I termini del controllo preventivo della Corte dei conti, di cui all'articolo 27, comma 1, della legge 24 novembren. E' fatto obbligo a chiunque spetti di osservarlo e di farlo osservare. III, 5 febbraion. V, 14 febbraion. Sardegna, 17 gennaion. III, Le infrazioni hanno riguardato l'intero milione di persone. V, Tar Campania, Napoli, Sez. VI Civile - 3, ordinanza n. In Italia eccelle la Liguria. Stato, sez.

V, 24 gennaion. Ordinanza di rimozione e rapporti con art. GU Serie Generale n. II, 03 febbraion. Tar Lecce, Sez. III, ord. II Civile, ordinanza n. Consiglio di Stato, Sez. IV, ord. III, Sent. Un piccolo omaggio a mio fratello Antonio in forma di nota alla sent. Basilicata, 20 gennaion. Corte di Cassazione, sez. III Civile, ordinanza n. V, 27 gennaion.TAR Piemonte, sent. Alfonso Graziano e uditi per le parti i difensori come specificato nel verbale; Avvisate le stesse parti ai sensi dell'art.

Piemonte, Sez. I, Gli art. Liguria, Sez. II, 1 febbraion. Lazio - Roma, Sez. III, 22 dicembren. II, 26 ottobren. II, III, 23 settembren. Poteri della Commissione giudicatrice in ordine alla fissazione di sub criteri di valutazione, principi interni e comunitari. Milano, sez.

Stato, Ad. Corte di giustizia europea, Sez. Corte Costituzionale, sent. Tar per l'Emilia Romagna, sez. Tar Bologna, sez. II, 17 gennaion. II, 21 maggio n. II, sent. Stato, sez. IV, sent. VI, 5 maggion.Distanza legali in termini di ricostruizione e demolizione.

Consiglio di Stato, Sezione V del 14 febbraiosentenza n. Nicotera n. Lazio, Sez. II, Con disposizione dirigenziale n. In detto rapporto del servizio tecnico della XV Ripartizione doc. Per le considerazioni che precedono si appalesa fondato, ed assorbente di ogni altra censura, il motivo di gravame n. Le spese del giudizio possono essere compensate.

Spese compensate. Sentenza per esteso. Leggi tutto Schema esemplificativo relativo alla applicazione delle sanzioni disciplinari. Le password al primo accesso devono essere richieste nell'apposita area richiesta delle nuove credenziali. Non bisogna inviare alcuna mail, collegandosi ad Im teria cliccare su Non ricordi i dati di accesso?

Se non si ricorda la username oltre che la password, basta essere in possesso del codice fiscale. Nuova procedura unificata di autenticazione utente Leggi tutto. Procedura per il reinvio della mail per poter accedere alla piattaforma.

Allegato 1-Definizioni. Allegato2- Tabella. Allegato3-Requisiti Enti terzi. Cartella zip. A seguito di modifica di un nominativo in data Novembre ri rende nota la. Circolare riportante l'elenco dei componenti.

Invia PEC. Giuseppe Santoro — Presidente - Ing. Franco Fietta — Vicepresidente - Arch. Antonio Marco Alcaro - Consigliere - Ing. Silvia Fagioli - Consigliere - Ing.


thoughts on “Consiglio di stato, sez. vi, sent. 17 febbraio 2003 n. 839

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *